Facce da Coworker #10: Elisabetta Basili

Facce da Coworker #10: Elisabetta Basili

“Era il disegno di una famiglia riunita attorno ad un fuoco, con la carta velina in movimento che simulava la  fiamma. Ho sentito un fremito e ho capito che volevo fare quello nella vita”. La storia di Elisabetta comincia da qui.

Facce da Coworker #9: Chiara Brunato

Vi presento… me: scrivo per lavoro e vi racconto il mio coworking, la mia Cre-ta

Valentina vola a Rio De Janeiro per presentare WeAppHeroes davanti all’ONU

L’8 novembre la nostra coworker parlerà del suo progetto alla conferenza dedicata all’implementazione dell’Agenda 2030  dell’ONU.

Facce da Cowoker #8: Angela Di Folco

Scopriamo Angela e il suo progetto Darkness is my favorite color, dove il nero vuol dire tutto tranne che oscurità.

Facce da coworkers #7: Massimo Bresolin

Architetto e primo coworker, faber nel nostro Fab Lab: Massimo ci racconta la sua Cre-ta

Facce da coworkers #6: Davide Petucco

Dalla passione per il ciclismo può nascere un lavoro? Sì, e Davide Petucco, founder di CiclismoPassione  e di Metodo P.I.T. ne è la dimostrazione.

Facce da coworkers #5: Elena Da Ros

Riflettori puntati, è il caso di dirlo, su Elena Da Ros, poliedrica regista e coworker di Cre-ta

Reboot è il punto di vista dei ragazzi sul mondo. La parola all’assessore Raffaella Campagnolo
Il Comune di Nove, capofila del progetto Reboot di cui Cre-ta fa parte,  si dimostra da sempre all’ avanguardia rispetto a molte iniziative che riguardano la creatività giovanile e l’arte. Per questo motivo iniziamo proprio dall’Assessore alle Politiche Giovanili e Vicesindaco di Nove Raffaella Campagnolo la nostra serie di interviste ai referenti istituzionali per le politiche giovanili del nostro territorio.

Tre, due, uno: azione. Si accendono i riflettori su Reboot

Oggi la presentazione alla stampa del format televisivo creato dai giovani dei Comuni di Nove, Cassola e Bassano del Grappa

Facce da coworkers #4: Extremind

Organizzare un evento è questione di piccoli e fondamentali dettagli: ce ne parla Isaia di Extremind.